This website uses cookies to help us give you the best experience when you visit. By using this website you consent to our use of these cookies. Find out more about how we use cookies and how to manage them by reading ourCookie Policy OK

STUDIO SERGIO BUSSONE
DOTTORE COMMERCIALISTA - REVISORE CONTABILE

LEGGE DI BILANCIO 2018

LEGGE DI BILANCIO 2018

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 302 del 29 Dicembre 2017, S.O. n. 62,  è stata pubblicata la Legge 27 Dicembre 2017 n. 205  (Bilancio di previsione dello Stato per l’esercizio finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020) -  Legge di Bilancio 2018).

Di seguito si riporta una sintesi delle  principali novità in materia fiscale :

 

COMMA 3 – Agevolazioni per gli interventi di efficienza energetica negli edifici, di ristrutturazione edilizia e per l’acquisto di immobili

La maxi-detrazione del 50% sugli interventi del recupero del patrimonio edilizio è stata prorogata fino alla fine del 2018, confermando anche il limite massimo di spesa per singola unità immobiliare di 96 mila euro.

Prorogato al 2018, anche il bonus mobili ed elettrodomestici del 50 per cento.

Per tutti gli interventi sul recupero del patrimonio edilizio            , per quelli antisismici speciali e per il bonus mobili, verrà introdotta una nuova comunicazione telematica all’Enea dal primo gennaio 2018, per il monitoraggio e la valutazione del risparmio energetico conseguito.

 

 COMMI 12-15 – Bonus verde:

Nel 2018, i soggetti Irpef potranno detrarre, in 10 quote annuali, il 36% delle spese (spesa massima agevolabile di 5 mila euro per unità immobiliare ad uso abitativo) per la sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliare, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi, la realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili e la progettazione e manutenzione di questi interventi. Sono agevolate solo le abitazioni e le parti comuni esterne degli edifici condominiali, ma non gli uffici, i negozi, i ristoranti e i capannoni.

 

COMMA 16 . Cedolare secca:

Proroga di altri 2 anni (2018 e 2019) per la “cedolare secca” al 10% per i contratti a canone concordato.

 

 

COMMA 19 – IVA su interventi di recupero:

Fornisce una interpretazione autentica della norma che disciplina l’aliquota Iva agevolata al 10% per i beni significativi nell’ambito dei lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria.

 

COMMI 909-930 - Fatturazione elettronica e contrasto all’evasione:             

prestazioni Dal 1° Gennaio 2019 arriva la fatturazione elettronica per tutte le cessioni di beni e le di servizi effettuate tra soggetti (titolari di Partita IVA) residenti, stabiliti o identificati nel territorio dello Stato, che comprende anche le note di variazione, e che dovranno essere inviate al cliente attraverso il Sistema di Interscambio (SdI), già utilizzato per l’invio delle fatture alla pubblica amministrazione.

Da questo obbligo sono solo esclusi i contribuenti forfettari e minimi.

Ciò significa che vi è un anno di tempo per: verificare la disponibilità della PEC per tutti i titolari di partita IVA (che già dovrebbe essere assegnata), l’accesso alla piattaforma fatture e corrispettivi (o l’approntamento delle modalità di affidamento del servizio ad un intermediario abilitato), la disponibilità degli indirizzi PEC di tutti i clienti (elemento indispensabile alla fatturazione elettronica, escluso il caso dei privati, per i quali non sarà necessaria tale indicazione e sarà l’Agenzia a curare il recapito della fattura).

La non emissione della fattura elettronica comporta non solo conseguenze sanzionatorie, ma anche quella che la fattura si considera non emessa con tutti gli effetti del caso.

Per la cessione di benzina e gasolio e, di conseguenza, di carburanti per autotrazione, viene prevista un’anticipazione al primo luglio 2018 dell’utilizzo dei sistemi elettronici di certificazione dell’acquisto.

Dal primo luglio, quindi, per la cessione di carburanti per autotrazione, se essa è effettuata nei confronti di soggetti passivi d’imposta, per effetto della legge di Bilancio 2018 deve essere emessa obbligatoriamente fattura elettronica.

Dal primo luglio 2018, scompare la “scheda carburanti” e al fine di dedurre il costo relativo all’acquisto dello stesso carburante, nei limiti consentiti, per quanto riguarda le imposte dirette, e di detrarre l’IVA, i pagamenti effettuati da imprese ed esercenti arti e professionisti, dovranno avvenire attraverso carte di credito, carte di debito e carte prepagate messe a disposizione di operatori finanziari soggetti all’obbligo di comunicazione all’Anagrafe tributaria.

della filiera delle imprese nell’ambito di un appalto di lavori, servizi  Dal primo luglio è soggetta a fatturazione elettronica anche la cessione di benzina e gasolio in generale nonché le prestazioni rese da soggetti subappaltatori e subcontraenti e forniture stipulato con una Pubblica Amministrazione.

Sempre sul fronte della tracciabilità dei pagamenti viene disposto (commi 910-914) che dal primo luglio 2018 i datori di lavoro o committenti non possono più usare denaro contante per la corresponsione della retribuzione ai lavoratori dipendenti, ai collaboratori coordinati e continuativi, dovendo alternativamente utilizzare, per il pagamento, bonifico, strumenti di pagamento elettronici, contanti presso lo sportello bancario o postale dove il datore di lavoro deve aver aperto un conto corrente di tesoreria con mandato di pagamento, assegni consegnati direttamente al lavoratore o a un suo delegato in caso di impedimento.

Tale obbligo non si applica ai rapporti instaurati con le Pubbliche Amministrazioni e per i contratti che si riferiscono agli addetti a servizi familiari o domestici. In caso di mancato rispetto degli obblighi imposti ai datori di lavoro, si applica la sanzione amministrativa da mille a 5 mila euro.

 

COMMI 933-934 – Scadenza dichiarazioni:

Per le Dichiarazioni dei redditi (Modelli PF, SP e SC), la Dichiarazione IRAP ed il Modello 770 il termine per la trasmissione telematica è fissato al 31 Ottobre.

La scadenza per l’invio telematico della Dichiarazione IVA è confermato al 30 Aprile.

 

COMMA 990 - Deleghe di pagamento :

 L’Agenzia può sospendere fino a 30 giorni le deleghe di pagamento (F24) delle imposte effettuate mediante compensazione nei casi di “profili di rischio”.

 

COMMI 997-998 - RIDETERMINAZIONE  DEL COSTO FISCALE DEI TERRENI E PARTECIPAZIONI :

Viene riaperto il termine per la determinazione del costo fiscale dei terreni edificabili ed agricoli e delle partecipazioni in società non negoziate in mercati regolamentari (per i soggetti che detengono questi beni al di fuori dell’attività d’impresa).I beni devono essere posseduti alla data del 1° Gennaio 2018, mentre l’asseverazione della perizia di stima ed il pagamento della prima rata dell’imposta sostitutiva devono avvenire  entro il 30 Giugno 2018.

L’imposta sostitutiva può essere versata in tre rate annuali di pari importo, con una aliquota per tutti pari all’8%.

La presente nota si sofferma solo su alcune novità, ritenute di più generale interesse,  contenute nella legge di Bilancio 2018, che contiene queste norme nel suo articolo 1 suddiviso in 1181 commi che ovviamente non possono riassumersi in poche pagine.

CIRCOLARI

DECRETO LEGGE “SOSTEGNI”

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 70 del 22 marzo 2021 è stato pubblicato il Decreto Legge 22 Marzo 2021 n. 41 “Misure Urgenti in materia di sostegno alle imprese e agli operatori economici, di lavoro, salute e servizi territoriali, connesse all’emergenza da COVID-19”

LEGGE DI BILANCIO 2021

Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2021 e bilancio pluriennale per il triennio 2021-2023

DECRETO “RISTORI-BIS”

Ulteriori misure urgenti in materia della tutela della salute, sostegno ai lavoratori e alle imprese e giustizia, connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19

CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO - “D.L. RILANCIO”.

DAL 15 GIUGNO 2020 E’ POSSIBILE INVIARE LA DOMANDA PER OTTENERE IL “CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO” PREVISTO DAL “D.L. RILANCIO”

CREDITO DI IMPOSTA PER I CANONI DI LOCAZIONE - D.L. “RILANCIO”

DAL 6 GIUGNO 2020 OPERATIVO IL CREDITO DI IMPOSTA PER I CANONI DI LOCAZIONE DEGLI IMMOBILI AD USO ABITATIVO E AFFITTO D’AZIENDA PREVISTO DAL D.L. “RILANCIO”.

SCADENZE

STUDIO SERGIO BUSSONE - DOTTORE COMMERCIALISTA - REVISORE CONTABILE 
10040 DRUENTO - Via Torino 60 - Tel. (011) 9845396 - Fax (011) 9846832
Codice Fiscale: BSSSRG55M05L629E - Partita IVA: 06239420018

This website uses cookies to help us give you the best experience when you visit. By using this website you consent to our use of these cookies. Find out more about how we use cookies and how to manage them by reading ourCookie Policy OK