This website uses cookies to help us give you the best experience when you visit. By using this website you consent to our use of these cookies. Find out more about how we use cookies and how to manage them by reading ourCookie Policy OK

STUDIO SERGIO BUSSONE
DOTTORE COMMERCIALISTA - REVISORE CONTABILE

DECRETO LEGGE “SOSTEGNI”

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 70 del 22 marzo 2021 è stato pubblicato il Decreto Legge 22 Marzo 2021 n. 41 “Misure Urgenti in materia di sostegno alle imprese e agli operatori economici, di lavoro, salute e servizi territoriali, connesse all’emergenza da COVID-19” (cosiddetto D.L. “Sostegni”), che entra in vigore dal 23 Marzo 2021.

Le norme di maggiore interesse per gli operatori sono quelle contenute nel Titolo I “Sostegno alle imprese e all’economia” del quale segnalo in particolare:

(Art.1) Contributo a fondo perduto in favore degli operatori economici.

Al fine di sostenere gli operatori economici colpiti dall’emergenza epidemiologica “COVID-19”, è riconosciuto un contributo a fondo perduto in favore dei soggetti titolari di Partita IVA che svolgono attività d’impresa, arte o professione.

Il contributo spetta esclusivamente ai soggetti con ricavi non superiori a 10 milioni di Euro.

Il contributo a fondo perduto spetta a condizione che l’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi dell’anno 2020 sia inferiore almeno del 30 per cento rispetto all’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi dell’anno 2019.

Ai soggetti che hanno attivato la partita IVA dal 1° Gennaio 2019 il contributo spetta anche in assenza di tale requisito.

L’ammontare del contributo è determinato applicando una percentuale alla differenza tra l’ammontare medio mensile del fatturato e corrispettivi dell’anno 2020 e quello del 2019.

L’importo del contributo è riconosciuto comunque per un importo non inferiore a 1.000 Euro per le persone fisiche e a 2.000 Euro per i soggetti diversi dalle persone fisiche (compresi gli enti non commerciali e gli enti del terzo settore).

E’ stato eliminato il riferimento ai codici ATECO.

In alternativa, a scelta del contribuente, il contributo è riconosciuto nella sua totalità sotto forma di credito d’imposta, da utilizzare esclusivamente in compensazione tramite il Modello F24.

Al fine di ottenere il contributo i soggetti interessati presentano, esclusivamente in via telematica, una istanza alla Agenzia delle Entrate, a partire dal 30 Marzo e non oltre il 28 Maggio 2021.

(Art.3) Fondo autonomi e professionisti

Dispone di un incremento di 1.500 milioni di Euro della dotazione finanziaria del “Fondo per l’esonero dei contributi previdenziali dovuti dai lavoratori autonomi e dai professionisti” che abbiano percepito nel 2019 un reddito complessivo non superiore a 50.000 Euro e abbiano subito un calo del fatturato o dei corrispettivi nel 2020 non inferiore al 33 per cento rispetto all’anno precedente.

La platea dei beneficiari dell’esonero (previsto dalla “Legge di Bilancio 2021”) è costituita dai liberi professionisti iscritti nelle proprie Casse Previdenziali, dai lavoratori autonomi iscritti nella gestione separata INPS e dagli iscritti alle gestioni speciali INPS (Artigiani/Commercianti/Coltivatori diretti).

Un apposito Decreto del Ministero del Lavoro definirà i criteri e le modalità di riconoscimento dell’esonero.

(Art.4) Proroga del periodo di sospensione delle attività dell’agente della riscossione e annullamento dei carichi.

Viene differita dal 28 Febbraio al 30 Aprile 2021 la data finale del periodo di sospensione dei termini di versamento derivanti da cartelle di pagamento (Agenzia delle Entrate – Riscossione) nonché degli avvisi esecutivi previsti dalla legge, relativi alle entrate tributarie e non.

Sono automaticamente annullati i debiti di importo residuo fino a 5.000 Euro (comprensivi di capitale, interessi e sanzioni) risultanti dai carichi affidati agli Agenti della riscossione dal 1° Gennaio 2000 al 31 Dicembre 2010, ancorchè ricompresi nelle definizioni ancora in corso.

Questo annullamento opera solo nei confronti delle persone fisiche e dei soggetti diversi che hanno conseguito nell‘anno 2019 un reddito imponibile fino a 30.000 Euro.

(Art.5) Ulteriori interventi fiscali di agevolazione.

Le somme dovute a seguito dei controlli automatizzati delle Dichiarazioni relative agli anni 2017 e 2018 (elaborati entro il 31/12/2020 ma non ancora inviati per effetto del periodo di sospensione) possono essere definite con il pagamento delle imposte e interessi, escludendo le sanzioni.

L’Agenzia delle Entrate individua i soggetti per cui si è verificata nel 2020 la riduzione di ricavi o compensi maggiore del 30 per cento rispetto all’anno precedente ed invia la proposta di definizione con l’indicazione dell’importo ridotto.

Il titolo II del Decreto concerne “Disposizioni in materia di lavoro”.

Segnalo in particolare:

Sostegno al reddito dei lavoratori:

  • Cassa integrazione ordinaria senza contributi addizionali è prorogata fino al 30 giugno 2021;
  • Cassa integrazione in deroga e assegno ordinario legati all’emergenza “Covid” fino al 31 dicembre 2021;
  • Proroga della cassa integrazione salariale per operai agricoli per un massimo di 120 giorni fino al 31 dicembre 2021.

Blocco dei licenziamenti prorogato fino:

  • Al 30 giugno 2021 per i lavoratori delle aziende che dispongono di CIG ordinaria e CIG straordinaria (soprattutto industria e agricoltura)
  • Al 31 ottobre 2021 per i lavoratori delle aziende coperte da strumenti in deroga (soprattutto terziario)

Contratti a termine

Fino al 31 dicembre ulteriore proroga della possibilità di prorogare e rinnovare contratti a termine senza causali.

Protezione dei lavoratori e contrasto alla povertà

    • Rifinanziamento del Fondo sociale per occupazione e formazione
  • Indennità ai lavoratori stagionali del turismo, degli stabilimenti termali e dello sport

 

  • 1 miliardo per il rifinanziamento del reddito di Cittadinanza
  • 1,5 miliardi per l’estensione del Reddito di emergenza, con 3 nuove mensilità
  • Fondo a tutela dei lavoratori fragili nel settore pubblico e privato
  • Proroga dei navigator

DECRETO LEGGE “SOSTEGNI”

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 70 del 22 marzo 2021 è stato pubblicato il Decreto Legge 22 Marzo 2021 n. 41 “Misure Urgenti in materia di sostegno alle imprese e agli operatori economici, di lavoro, salute e servizi territoriali, connesse all’emergenza da COVID-19”

LEGGE DI BILANCIO 2021

Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2021 e bilancio pluriennale per il triennio 2021-2023

DECRETO “RISTORI-BIS”

Ulteriori misure urgenti in materia della tutela della salute, sostegno ai lavoratori e alle imprese e giustizia, connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19

CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO - “D.L. RILANCIO”.

DAL 15 GIUGNO 2020 E’ POSSIBILE INVIARE LA DOMANDA PER OTTENERE IL “CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO” PREVISTO DAL “D.L. RILANCIO”

CREDITO DI IMPOSTA PER I CANONI DI LOCAZIONE - D.L. “RILANCIO”

DAL 6 GIUGNO 2020 OPERATIVO IL CREDITO DI IMPOSTA PER I CANONI DI LOCAZIONE DEGLI IMMOBILI AD USO ABITATIVO E AFFITTO D’AZIENDA PREVISTO DAL D.L. “RILANCIO”.

DECRETO LEGGE RILANCIO

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 128 del 19 Maggio 2020 il decreto Legge 19 Maggio 2020 “Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”

DECRETO LEGGE LIQUIDITA' (EMERGENZA CORONAVIRUS)

Oggi, Giovedì 9 Aprile 2020, entra in vigore il decreto Legge 8 Aprile 2020 n. 23

DECRETO LEGGE EMERGENZA CORONAVIRUS

recante misure di potenziamento del servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19

LEGGE DI BILANCIO 2020 E COLLEGATO FISCALE

Legge 27 Dicembre 2019 n. 160 (Bilancio di previsione dello Stato per l’esercizio finanziario 2020 e bilancio pluriennale per il triennio 2020-2022)

CONVERSIONE IN LEGGE DEL “DECRETO CRESCITA” PROROGA VERSAMENTI AL 30/09/2019

In data 28 Giugno 2019 è stata definitivamente approvata la Legge n. 58 di conversione da Decreto Legge n. 34/2019 (cosiddetto “Decreto Crescita”).

LEGGE DI BILANCIO 2018

Legge 27 Dicembre 2017 n. 205 (Bilancio di previsione dello Stato per l’esercizio finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020)

REGIME DI CASSA PER IMPRESE MINORI

Dal 2017 le imprese in contabilità semplificata determinano il reddito imponibile in base al principio di cassa e adeguano gli adempimenti contabili evidenziando le date degli incassi e dei pagamenti.

CONTRATTI DI LOCAZIONE AGEVOLATI

Il rinnovo dell'accordo per la stipula di contratti di locazione agevolati

LEGGE DI STABILITA' 2016

Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato

NUOVI MINIMI 2015

Dal 1° Gennaio 2015 in vigore il nuovo regime forfetario

LEGGE DI STABILITA’ 2015

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 300 del 29 Dicembre 2014, S.O. n. 99, è stata pubblicata la Legge 23 Dicembre 2014 n. 190 (Legge di Stabilità 2015).

LEGGE DI STABILITA’ 2014

Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato

IVA ORDINARIA DAL 21% AL 22%

DAL 1° OTTOBRE 2013 ENTRA IN VIGORE L’AUMENTO DELL’ALIQUOTA IVA

LEGGE DI STABILITA’ 2013

(Legge 24 Dicembre 2012 n. 228 riguardante ''Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato'') In vigore dal 1° Gennaio 2013

MANOVRA DI NATALE

Disposizioni urgenti per la crescita, l’equità e il consolidamento dei conti pubblici.

CONVERTITA IN LEGGE LA MANOVRA DI FERRAGOSTO

DAL 17 SETTEMBRE 2011 L’ALIQUOTA ORDINARIA IVA PASSA DAL 20 AL 21 PER CENTO

Disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 164 del 16 Luglio 2011 è stata pubblicata la Legge 15.07.2011 n. 111

DECRETO SVILUPPO E PRINCIPALI SEMPLIFICAZIONI FISCALI

Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 160 del 12 Luglio 2011 la Legge 12.07.2011 n. 106

Cedolare secca sugli affitti

E' una imposta sostitutiva che riguarda i contratti di locazione ad uso abitativo stipulati da privati locatori.

Legge di stabilità 2011

Novità fiscali per il 2011

Manovra correttiva

E' definitivamente entrata in vigore la Legge 30 Luglio 2010 N. 122 (Misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di contabilit economica).

FINANZIARIA 2010

le principali novità introdotte dalla Finanziaria 2010 (Legge 23 Dicembre 2009 n. 191)

FINANZIARIA 2009

le principali novità introdotte dal Decreto Legge 29 Novembre 2008 n. 185 (convertito in Legge 28 Gennaio 2009 n. 2)

Contratti di locazione convenzionati

Il giorno 21 Ottobre 2008 è stato firmato l’accordo territoriale da applicarsi nel territorio del Comune di Druento e degli altri Comuni dell’area metropolitana torinese.

LEGGE 6 AGOSTO 2008 N. 133

Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico,la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria.

NUOVO REGIME FISCALE PER I CONTRIBUENTI MINIMI

Previsto dalla Legge 24/12/2007 n. 244 (Legge Finanziaria per il 2008), art.1, commi da 96 a 117.

ANTIRICICLAGGIO

Con il D.Lgs 21 Novembre 2007 n. 231, pubblicato nella G.U. n. 290 SO del 14 Dicembre 2007, è stata modificata la normativa in merito ai trasferimenti di denaro.

CIRCOLARI

DECRETO LEGGE “SOSTEGNI”

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 70 del 22 marzo 2021 è stato pubblicato il Decreto Legge 22 Marzo 2021 n. 41 “Misure Urgenti in materia di sostegno alle imprese e agli operatori economici, di lavoro, salute e servizi territoriali, connesse all’emergenza da COVID-19”

LEGGE DI BILANCIO 2021

Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2021 e bilancio pluriennale per il triennio 2021-2023

DECRETO “RISTORI-BIS”

Ulteriori misure urgenti in materia della tutela della salute, sostegno ai lavoratori e alle imprese e giustizia, connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19

CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO - “D.L. RILANCIO”.

DAL 15 GIUGNO 2020 E’ POSSIBILE INVIARE LA DOMANDA PER OTTENERE IL “CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO” PREVISTO DAL “D.L. RILANCIO”

CREDITO DI IMPOSTA PER I CANONI DI LOCAZIONE - D.L. “RILANCIO”

DAL 6 GIUGNO 2020 OPERATIVO IL CREDITO DI IMPOSTA PER I CANONI DI LOCAZIONE DEGLI IMMOBILI AD USO ABITATIVO E AFFITTO D’AZIENDA PREVISTO DAL D.L. “RILANCIO”.

SCADENZE

STUDIO SERGIO BUSSONE - DOTTORE COMMERCIALISTA - REVISORE CONTABILE 
10040 DRUENTO - Via Torino 60 - Tel. (011) 9845396 - Fax (011) 9846832
Codice Fiscale: BSSSRG55M05L629E - Partita IVA: 06239420018

This website uses cookies to help us give you the best experience when you visit. By using this website you consent to our use of these cookies. Find out more about how we use cookies and how to manage them by reading ourCookie Policy OK