This website uses cookies to help us give you the best experience when you visit. By using this website you consent to our use of these cookies. Find out more about how we use cookies and how to manage them by reading ourCookie Policy OK

STUDIO SERGIO BUSSONE
DOTTORE COMMERCIALISTA - REVISORE CONTABILE

Manovra correttiva

E’ definitivamente entrata in vigore la Legge 30 Luglio 2010 N. 122 che converte in Legge, con modifiche, il D.L. 31 Maggio 2010 N. 78 (“Misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di contabilità economica”).

Di seguito una breve sintesi delle principali novità.

LA COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIONI CON I PARADISI FISCALI.

E’ previsto un nuovo adempimento supplementare per i soggetti passivi IVA, finalizzato al contrasto delle frodi IVA, che impone di comunicare in via telematica all’Agenzia delle Entrate i dati relativi  alle transazioni con operatori economici aventi sede, residenza o domicilio in Stati o territori a fiscalità privilegiata (la cosiddetta “black list”).

L’obbligo è previsto per le operazioni effettuate a partire dal 1° Luglio 2010; i primi invii dovranno essere effettuati entro il giorno 2 Novembre 2010.

Attenzione:  sono comprese  nell’obbligo di comunicazione anche le transazioni eseguite con operatori di Paesi quali Repubblica di San Marino e Svizzera.

 

L’ESECUTIVITA’ DEGLI AVVISI DI ACCERTAMENTO.

A partire dal 1.7.2011 agli avvisi di accertamento (ai fini delle imposte dirette e Iva) viene attribuita efficacia esecutiva.

Pertanto, a differenza di quanto avviene oggi, una  volta notificato l’avviso il contribuente non dovrà più attendere la cartella esattoriale

ma dovrà provvedere al versamento delle somme indicate entro il termine per la proposizione del ricorso (sessanta giorni dalla notifica).

 

L’ACCERTAMENTO SINTETICO (c.d. “REDDITOMETRO”).

A decorrere dagli accertamenti eseguiti sul periodo d’imposta 2009, troverà applicazione la nuova disciplina dell’accertamento sintetico, sia per ciò  che concerne il cosiddetto “redditometro”, sia per ciò che concerne l’accertamento fondato sul cosiddetto “incremento per la spesa patrimoniale”.

La determinazione sintetica del reddito potrà essere eseguita in virtù di specifici “fatti indice” individuati con apposito Decreto Ministeriale (da aggiornarsi ogni due anni) e differenziato in funzione del nucleo familiare e dell’ambito territoriale di appartenenza.

 

LE ALTRE NOVITA’ IN MATERIA DI ACCERTAMENTO.

Sono state inserite disposizioni volte a intensificare i controlli nel confronti delle imprese “apri e chiudi” e sistematicamente in perdita e a incentivare la partecipazione dei Comuni all’accertamento.

 

LE NOVITA’ IN MATERIA DI COMPENSAZIONE IN PRESENZA DI IMPOSTE ISCRITTE A RUOLO.

A decorrere dal 1° Gennaio 2011 è previsto il divieto di compensazione dei crediti nel Modello F 24 in presenza di imposte erariali iscritte a ruolo e non pagate.

Dal prossimo anno sarà però possibile effettuare la compensazione volontaria tra somme iscritte a ruolo e crediti vantati nei confronti delle pubbliche amministrazioni.

 

LA RITENUTA D’ACCONTO DEL 10% SUI BONIFICI EFFETTUATI PER BENEFICIARE DELLE DETRAZIONI DEL 36% E DEL 55%.

E’ prevista l’applicazione della ritenuta del 10% sugli importi dei bonifici eseguiti per beneficiare delle agevolazioni per gli interventi volti al recupero del patrimonio edilizio  e alla riqualificazione energetica degli edifici.

La nuova ritenuta si applica viene effettuata direttamente  dalle banche e Poste Italiane Spa in relazione ai bonifici disposti a partire dal 1.7.2010.

L’Agenzia delle Entrate ha chiarito che , a causa dell’immediata entrata in vigore e della complessità degli adempimenti, in sede di prima applicazione le violazioni non sono sanzionate.

 

LE NOVITA’ IN MATERIA DI IVA.

Allo scopo di contrastare i fenomeni di frode e di evasione fiscale è stato introdotto l’obbligo di comunicazione telematica delle operazioni rilevanti ai fini IVA di importo non inferiore a 3.000 Euro ; le modalità e i termini saranno individuati con un futuro provvedimento dell’Agenzia delle Entrate.

Viene inoltre introdotto un regime di autorizzazione per i soggetti titolari di partita IVA  che desiderano effettuare operazioni intracomunitarie.

 

LE NOVITA’ IN MATERIA DI IMMOBILI.

Il legislatore ha previsto l’attivazione  (dal 1° Gennaio 2011) della Anagrafe Immobiliare Integrata in collaborazione con i Comuni. D’altro canto, sono state individuate le modalità per assicurare, relativamente ai dati catastali, l’accesso alle banche dati dell’Agenzia del Territorio da parte dei Comuni ed attuare il processo di decentramento delle funzioni catastali.

E’ stato prorogato al 31 Dicembre 2010 il termine per denunciare in Catasto tutti gli immobili non ancora censiti che l’Agenzia  del Territorio ha sin qui individuato. Lo stesso termine vale anche per presentare in Catasto le dichiarazioni di variazione relative ad immobili oggetto di modifiche mai dichiarate nella consistenza o nella destinazione.

Infine sono stati previsti nuovi obblighi di indicazione dei dati catastali nella stipula degli atti di compravendita immobiliare e nella registrazione dei contratti di locazione, prevedendo apposite sanzioni per l’inadempimento.

 

LA LIBERALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI EDILIZI MINORI.

E’ stato ampliato sensibilmente il perimetro degli inerenti edilizi che possono essere svolti senza previo ottenimento di un titolo abilitativi (es. DIA, permesso di costruire, ecc.). In particolare, a determinate condizioni, vengono sottratti all’obbligo della denuncia di inizio attività (DIA) anche gli interventi di manutenzione straordinaria.

 

 

LE NOVITA’ IN MATERIA DI OBBLIGHI ANTIRICICLAGGIO.

Le modifiche, in particolare, riguardano i trasferimenti di denaro contante  fra soggetti diversi (vietati per importi pari o superiori  a 5.000 Euro), nonché l’utilizzo di assegni e libretti al portatore che per importi pari o superiori a 5.000 Euro devono recare la clausola di non trasferibilità.

 

LA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA’.

Sono state introdotte  misure volte a semplificare gli adempimenti amministrativi a carico delle imprese con la “segnalazione certificata di inizio attività” (c.d. SCIA) in luogo della precedente DIA.

CIRCOLARI

DECRETO LEGGE “SOSTEGNI”

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 70 del 22 marzo 2021 è stato pubblicato il Decreto Legge 22 Marzo 2021 n. 41 “Misure Urgenti in materia di sostegno alle imprese e agli operatori economici, di lavoro, salute e servizi territoriali, connesse all’emergenza da COVID-19”

LEGGE DI BILANCIO 2021

Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2021 e bilancio pluriennale per il triennio 2021-2023

DECRETO “RISTORI-BIS”

Ulteriori misure urgenti in materia della tutela della salute, sostegno ai lavoratori e alle imprese e giustizia, connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19

CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO - “D.L. RILANCIO”.

DAL 15 GIUGNO 2020 E’ POSSIBILE INVIARE LA DOMANDA PER OTTENERE IL “CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO” PREVISTO DAL “D.L. RILANCIO”

CREDITO DI IMPOSTA PER I CANONI DI LOCAZIONE - D.L. “RILANCIO”

DAL 6 GIUGNO 2020 OPERATIVO IL CREDITO DI IMPOSTA PER I CANONI DI LOCAZIONE DEGLI IMMOBILI AD USO ABITATIVO E AFFITTO D’AZIENDA PREVISTO DAL D.L. “RILANCIO”.

SCADENZE

STUDIO SERGIO BUSSONE - DOTTORE COMMERCIALISTA - REVISORE CONTABILE 
10040 DRUENTO - Via Torino 60 - Tel. (011) 9845396 - Fax (011) 9846832
Codice Fiscale: BSSSRG55M05L629E - Partita IVA: 06239420018

This website uses cookies to help us give you the best experience when you visit. By using this website you consent to our use of these cookies. Find out more about how we use cookies and how to manage them by reading ourCookie Policy OK